L’Altiero con Vera Gheno contro le discriminazioni

0
352
Vera Gheno per Pazza Idea Festival (novembre 2022)

È con grande piacere che, nella giornata di mercoledì 15 maggio, alle ore 16,30, nei locali della nostra Scuola ospiteremo Vera Gheno che ci parlerà di linguaggio ampio e che ci presenterà il suo libro Grammamanti (ed. Einaudi).

Vera Gheno è già stata ospite sulle pagine de L’Altiero con un’interessante intervista a cura di Federica Lauda, che vi invitiamo a rileggere – o a leggere ex nihilo se ve la siete persa:

https://www.laltiero.it/usiamo-il-linguaggio-ampio-e-non-mettiamo-le-mutande-al-david-intervista-vera- gheno/

La giornata del 15 Maggio 2024 segnerà un momento importante per la nostra Scuola: in occasione di un incontro stampa alle ore 16.00, vi sarà la firma di una Dichiarazione che sancisce il contrasto di ogni forma di discriminazione e l’impegno a rendere la Scuola sempre più un “luogo sicuro” per tutte e tutti.

Per dirla con le parole del Direttore Dingenouts, 

Stiamo vivendo un momento estremamente complicato nella storia della nostra scuola; nonostante questo, riteniamo necessario continuare il nostro ruolo di educatori e di protagonisti dello sviluppo culturale e civile della nostra città. Per questo la Civica Scuola per Interpreti e Traduttori “Altiero Spinelli”, che fa parte di Fondazione Milano, adotta una posizione chiara contro la discriminazione, la stigmatizzazione e l’esclusione sociale delle persone Lgbtqia+ e a favore dell’inclusione della diversità in ogni sua declinazione e del rispetto delle particolarità di ogni individuo.

Ma non è tutto; sono previste ulteriori iniziative e, per scoprirne i dettagli, potete consultare il sito web della nostra Scuola:

https://lingue.fondazionemilano.eu/news/la-civica-scuola-interpreti-e-traduttori-altiero-spinelli-scende-in-campo-per-linclusione-e-contro-ogni-discriminazione-in-preparazione-al-mese-del-pride

L’Altiero, come rivista online di quelle che non a caso sono definite Scuole Civiche, si associa a questo impegno a favore della collettività, per una cittadinanza sempre più consapevole, informata e aperta di vedute.