Magris: “L’Ue inceppata”

“L’Unione europea sembra inceppata dall’ansia di quel piccolo futuro immediato, androgeno e paralizzante; sembra presa soltanto dal rattoppo delle proprie falle, rattoppo sempre provvisorio e presto sfilacciato. Sembra tutta protesa a rammendare buchi e strappi, a rabberciare fratture tra l’uno e l’altro dei Paesi che la compongono, a rinviare le soluzioni – difficili ma necessarie – dei problemi, a eludere anziché ad affrontare le difficoltà e le contraddizioni. Ad esempio, a fingere di non vedere le inaccettabili contraddizioni tra i principi e i valori sui quali essa si fonda e le Costituzioni di alcuni Paesi che fanno parte di essa e negano quei valori. Questa tattica di piccola sopravvivenza fa moire una compagine politica”. (Claudio Magris, scrittore, da La lettura #375)